fbpx


Livigno – 1/4 Settembre 2005. È stato il mondiale delle conferme. Ai Campionati Mondiali di Mountain Bike a Livigno le attesissime prove elite di cross country hanno ribadito i verdetti dello scorso anno. Dopo la vittoria fra le donne della norvegese Dahle, la prova maschile ha incoronato per il secondo anno consecutivo il francese Julien Absalon, vincitore di una gara molto combattuta e resa selettiva dal caldo e dall’altura (siamo a oltre 1.800 metri di quota). Absalon ha inizialmente seguito l’offensiva iniziale dell’azzurro Marco Bui, poi ha reagito all’azione dello svizzero Ralph Naf, finché nel secondo dei tre giri previsti si è trovato da solo insieme all’altro favorito della vigilia, lo svizzero Christoph Sauser vincitore della Coppa del Mondo. La soluzione della gara si è avuta dopo 1h20’ di gara, quando in un lungo tratto di single track Absalon ha progressivamente staccato il rivale, transitando alla campana con 11” di vantaggio che ha poi agevolmente gestito nell’ultima parte di percorso. Sauser ha chiuso a 18”, terzo a 54” lo spagnolo José Hermida, già oro nella staffetta, che ha regolato lo svedese Kessiakoff. Gli italiani confidavano molto nelle possibilità di Marco Bui, partito molto forte e rimasto per un terzo di gara insieme ai più forti, per poi venire staccato in salita e retrocedere fino al 16° posto, prima di una bella reazione finale che l’ha portato a chiudere in 11a posizione: “Ho patito tanto l’altura: la gamba era buona ma non riuscivo ad ossigenarmi, così ho lasciato andare i primi sapendo di non poter reggere il loro ritmo e recuperando qualcosa nel finale”. Gli altri azzurri sono arrivati tutti oltre il trentesimo posto (Martino Fruet 30°).

Niente da fare contro Gunn-Rita Dahle. La norvegese trentaduenne ha conquistato a Livigno il suo terzo titolo mondiale di cross country, secondo consecutivo, dimostrando di essere nettamente superiore a tutte le avversarie. La Dahle ha preso il largo già dopo un quarto d’ora di gara, staccando subito la sua rivale più accreditata alla vigilia, la canadese Marie Helene Premont che quest’anno l’aveva preceduta occasionalmente in Coppa del Mondo. La canadese è andata progressivamente spegnendosi, complice anche una caduta nel primo giro, rimanendo fuori dal podio. La Dahle ha proseguito la sua gara indisturbata, fino ad accumulare due minuti di vantaggio sulla polacca Maja Wloszczowska, che nell’ultima tornata ha contenuto il sorprendente ritorno della svizzera Petra Henzi, che a 36 anni coglie la più grande soddisfazione della sua carriera. L’attenzione degli appassionati italiani era tutta su Paola Pezzo. La pluriolimpionica, partita nelle retrovie, è stata autrice di un bel recupero nella prima parte di gara fino ad arrivare alle soglie dell’ingresso nelle prime dieci posizioni, poi ha iniziato ad accusare crampi alle gambe ed è finita più indietro, 14esima a 10 minuti esatti dalla vincitrice: “Ho dato tutto per il pubblico che mi ha incitato lungo il percorso, da questo punto di vista è stata una gara bellissima. Con questo mondiale chiudo con la nazionale e il cross country, continuerò a fare qualche Marathon per il piacere di correre in mountain bike, senza alcuna aspettativa”. Immediatamente alle sue spalle, ad appena 9”, l’altra azzurra Eva Lechner, bloccata da un salto di catena all’inizio del secondo giro quando era dodicesima e in rimonta.

EL M
Campione del MondoFRA Julien ABSALON2h07’34”
2SWI Christoph SAUSER18″
3ESP Josè Antonio HERMIDA54″
4SWE Fredrik Kessiakoff1’32”
5SWI Thomas Frischknecht4’15”
6GER Manuel Fumic4’17”
7COL Hector Leonardo Paez4’29”
8SWI Silvio Bundi4’47”
9GBR Oliver Beckingsale5’08”
10ESP Carlos Coloma5’18”
11ITA Marco Bui6’18”
12GER Lado Fumic6’19”
13NZL Kashi Leuchs6’31”
14CAN Geoff Kabush6’39”
15SWI Balz Weber6’42”
16GBR Liam Killeen7’00”
17FRA Cedric Ravanel7’43”
18BEL Roel Paulissen7’46”
19CAN Seamus McGrath8’11”
20FRA Miguel Martinez8’23”
21USA Adam Craig8’46”
22HOL Bart Brentjens9’02”
23ESP Alejandro De La Pena9’04”
24DEN Peter Riis Andersen9’09”
25AUT Christoph Soukup9’13”
26HOL Bas Peters9’41”
27SWI Martin Gjan9’56”
28CAN Mathieu Toulouse10’09”
29GER Mortiz Milatz10’10”
30ITA Martino Fruet10’33”
CLASSIFICHE COMPLETE
EL W
Campione del MondoNOR Gunn Rita DAHLE FLESJA1h47’19”
2POL Maja WLOSZCZWOSKA2’09”
3SWI Petra HENZI3’07”
4CAN Marie-Helene Premont4’14”
5GER Sabine Spitz5’27”
6CAN Alison Sydor5’49”
7USA Mary McConneloug6’14”
8FRA Severine Hansen7’01”
9RUS Irina Kalentieva7’25”
10SWE Anna Enocsson7’36”
11GER Adelheid Morath9’27”
12USA Shonny Vanlandingham9’36”
13SLO Blaza Klemencic9’46”
14ITA Paola Pezzo10’00”
15ITA Eva Lechner10’09”
16NZL Rosara Joseph10’31”
17POL Ana Szafraniec10’39”
18FRA Cecile Rode Ravanel11’56”
19SWI Katrin Leumann12’15”
20NOR Lene Byberg12’20”
CLASSIFICHE COMPLETE

U23 M
Campione del MondoRUS Yuri TROFIMOV2h17’30”
2SWI Lukas FLUCKIGER1″
3SWI Nino SCHURTER1’55”
4DEN Jakob Fuglsang2’41”
5GBR Philip Spencer3’09”
6HOL Rudi Van Houts3’10”
7GER Benjamin Rudiger3’28”
8AUS Daniel McConnel4’35”
9ITA Tony Longo4’49”
10AUT Gion Manetsch5’48”
CLASSIFICHE COMPLETE
JUN M
Campione del MondoAUT Robert GEHBAUER1h38’45”
2FRA Olivier SARRAZIN3’11”
3BEL Tim WIJNANTS3’15”
4SWI Martin Fanger3’40”
5ARG Alejandro Dario Gasco4’03”
6SWI Patrik Gallati4’32”
7ITA Cristian Cominelli4’53”
8CAN Neal Kindree4’56”
9FRA Vivien Legastelois5’23”
10SWI Fabian Giger6’33”
CLASSIFICHE COMPLETE

JUN W
Campione del MondoCZE Tereza HURIKOVA1h13’14”
2GER Hanna KLEIN1’03”
3SLO Tanja ZAKELJ2’18”
4HOL Marianne Vos3’06”
5SWI Nadja Roschi3’28”
6FRA Julie Krasniak3’53”
7SWE Alexandra Engen4’27”
8UKR Liliya Zaytseva5’12”
9USA Chloe Forsman6’21”
10UKR Nataliya Krompets7’28”
CLASSIFICHE COMPLETE

FOTO

COMPRA FOTO -> www.gettyimages.it